Frammenti dell'antica Roma

Il Foro Romano è una delle attrazioni imperdibili di Roma. A prima vista non sembra altro che un mucchio di pietre, archi, pilastri e sculture, ma l'apparenza inganna: questo luogo era il cuore di Roma nei suoi giorni di gloria.

Arte E Cultura
Curia Iulia

Curia Iulia

Curia Iulia

 La Curia Iulia, il luogo in cui un tempo si riuniva il senato romano, è la costruzione più antica del Foro, nonché praticamente l'unica rimasta intatta. Oggi risulta difficile da immaginare, ma questo edificio venne distrutto più volte dal fuoco. Ogni volta il senato venne ricostruito, e quando ciò avvenne per volere di Giulio Cesare, l’edificio prese il nome di Curia Iulia. Nel VII secolo l’edificio fu convertito in chiesa, cosa che garantì la sua preservazione: le chiese dell’antica Roma infatti rimasero intatte. Più tardi, persino il dittatore Mussolini, cultore della romanità, ne sostenne la conservazione, ordinando numerosi lavori di restauro.

Il Tempio di Vesta

Il Tempio di Vesta

Casa delle Vestali

La storia della Casa delle Vestali è davvero straordinaria. Venne costruita in onore di Vesta, la Dea del Fuoco. La fiamma sacra nel tempio di Vesta, ancora oggi visibile nel Foro, veniva custodita da 3 vergini che vivevano nell'Aedes Vestalium (Casa delle Vestali) e che servivano il tempio per un periodo di almeno 30 anni. Le vergini godevano di un notevole prestigio, ma a caro prezzo: se avessero perso la verginità sarebbero state sepolte vive e se la fiamma sacra si fosse spenta Roma sarebbe andata in rovina e loro sarebbero state fustigate pubblicamente.

Visualizzi la guida

Articoli correlati

Destinazioni suggerite